corso

Numero di crediti :9

Semestre : 1° semestre

Politica Agricola Internazionale

Settore scientifico disciplinare : AGR/01

Numero di crediti :9

Tipologia corso:corso

lingua: italiano

Data inizio corso: Wednesday, 19 September, 2018

Semestre : 1° semestre

Iscrizione al corso : Closed
Docenti:
Collaboratori:
Obiettivi formativi:

Il corso ha l'obiettivo principale di evidenziare l'importanza del ruolo dell'agricoltura nelle dinamiche di sviluppo e, quindi, della rilevanza strategica delle problematiche (economiche, sociali e politiche) agricole ed alimentari a livello globale. In conseguenza di ciò, il corso si pone l'obiettivo di fornire le chiavi di lettura e di favorire lo sviluppo delle capacità critiche e di analisi necessarie ad operare in contesti operativi complessi come quelli di formazione ed attuazione delle politiche e degli interventi di cooperazione allo sviluppo. 

Contenuto e articolazione del corso:
Principali caratteristiche dell’agricoltura nelle diverse aree del mondo.
La distribuzione e l'uso delle risorse naturali.
I fattori produttivi.
La produzione e il commercio di prodotti agricoli.
I problemi ambientali. 
Organismi internazionali e competenze istituzionali in materia di agricoltura, sviluppo rurale e alimentazione
 (WTO, FAO, WFP, IFAD, UN, UE).  
Principali criticità dei sistemi produttivi agro-alimentari e conseguenti condizionamenti alle attività agricole derivanti da questioni di particolare rilevanza per le politiche 
internazionali (biotecnologie, agro-energie,malnutrizione, commercio, land 
grabbing, migrazioni).
Conoscenze e competenze che saranno acquisite:
Lo studente che supera l’esame acquisisce:
la conoscenza delle principali problematiche economiche, sociali e ambientali che caratterizzano l’agricoltura e le politiche agricole a livello mondiale;
le chiavi di lettura necessarie alla comprensione delle dinamiche economiche e politiche alla base dei processi di sviluppo del settore agricolo.
 
Sono altresì, attesi, i seguenti risultati:
sviluppo della capacità di critica e di giudizio e di comunicazione di quanto appreso, attraverso la previsione di specifici momenti di dibattito, in aula, sui singoli argomenti trattati;
la capacità di proseguire ed approfondire in modo autonomo gli argomenti trattati, grazie al materiale didattico fornito durante le lezioni.
Prerequisiti ed eventuali propedeuticità:

Nessuno

Modalità di valutazione dell'apprendimento e prova d'esame:

L'esame consiste in una prova orale articolata, generalmente, su tre domande principali finalizzate a verificare la capacità dello studente di mettere in relazione i temi trattati e di sviluppare un proprio pensiero riguardo ad essi.

A chi è rivolto il corso:

Il corso è rivolto agli studenti del secondo anno del corso di laurea magistrale di scienze della cooperazione e dello sviluppo. 

Come ottenere la tesi:

La tesi può essere richiesta dopo aver superato l'esame e, quindi, dopo aver verificato il grado di preparazione e di interesse alla materia da parte dello studente. La frequenza del corso costituisce requisito preferenziale, ma non essenziale. Le tesi, ferma restando la necessaria coerenza con gli argomenti trattati nel corso, sono assegnate in riferimento a temi per cui lo studente abbia manifestato specifico interesse. Una volta definito il tema, è concordato, in base alla sessione in cui lo studente intende laurearsi, un piano di lavoro che il richiedente si impegna a rispettare. Il mancato rispetto dei tempi di lavoro concordati, comporta lo slittamento ad altra sessione di laurea che non è necessariamente la successiva. Ai fini di una buona programmazione del lavoro è necessario che la tesi sia richiesta almeno sei mesi prima della sessione in cui lo studente desidera laurearsi e che sia previsto un tempo di lavoro minimo di 4 mesi (da calcolarsi tra l'inizio del lavoro e la data di presentazione della domanda di laurea, quando il lavoro dovrà essere predisposto in forma di bozza), più i tempi (in genere il mese che intercorre tra la presentazione della domanda e il caricamento del testo definitivo) per eventuali aggiustamenti da apportare al testo,  a seguito delle correzioni operate dal docente. Non si accettano tesisti per la sessione di gennaio, in quanto, essendo il docente impegnato nello svolgimento delle attività didattiche nel primo semestre (settembre-dicembre), non è possibile, in tale periodo, assicurare la necessaria assistenza. 

Metodi didattici:

Lezioni frontali

Modalità di valutazione della frequenza:

La frequenza è consigliata, ma non obbligatoria. Nessuna differenza è prevista tra frequentanti e non frequentanti. Tutti gli studenti sono tenuti a preparare l'esame in riferimento al medesimo programma. Per tutti gli studenti è disponibile il materiale didattico necessario alla preparazione dell'esame che sarà distribuito ai frequentanti e fornito su richiesta (scrivendo a simonevieri@yahoo.it  o simone.vieri@uniroma1.it) ai non frequentanti. 

Testi d'esame:

E' annualmente predisposto del materiale didattico che copre gli argomenti trattati nel corso. Il materiale è distribuito durante il corso agli studenti frequentanti e, per coloro che non frequentano, è interamente disponibile entro la prima metà di dicembre. Per richiederlo, scrivere a: simone.vieri@uniroma1.it

Materiali del corso: