Coronavirus COVID-19

Chiamata di tesi

La diffusione del Coronavirus COVID-19 è diventata un evento di portata globale, in cui la comunicazione gioca un ruolo assolutamente centrale, in grado di amplificare a dismisura le conseguenze, ben al di là dei danni provocati dal virus alla salute umana. Viva preoccupazione per questi fenomeni è stata espressa anche dalla Organizzazione Mondiale della Sanità, che in una nota ufficiale ha parlato esplicitamente di infodemia, sottolineando l’importanza e l’ampiezza degli impatti secondari causati da una cattiva comunicazione.

Ritenendo l’argomento di grande rilevanza per la ricerca e per la riflessione teorica sulla comunicazione, i docenti dei corsi di

  • Comunicazione pubblica e istituzionale e Internet e social media studies (prof. Francesca Comunello)
  • Comunicazione Umanitaria, del rischio e dell’emergenza (prof. Andrea Cerase e Gaia Peruzzi)
  • Politiche sociali per la cooperazione (prof. Mariella Nocenzi)
  • Sociologia della Comunicazione e Storia e modelli del giornalismo (prof. Marco Bruno)
  • Sociologia dei Processi culturali (prof. Gaia Peruzzi)

lanciano una chiamata per tesi di laurea (sperimentali) sui temi in oggetto, rivolta agli studenti dei corsi di laurea magistrale e triennale del Dipartimento CoRIS.

In particolare, i temi suggeriti sono i seguenti:

  1. 2019 nCoV nella comunicazione istituzionale dei rischi sanitari;
  2. Analisi dell’ondata di notizie su 2019 nCoV (media hype);
  3. 2019 nCoV: fotogiornalismo e analisi dei frames visuali;
  4. Storytelling e conversazioni nel sistema ibrido della comunicazione;
  5. Le pratiche degli utenti: strategia di raccolta, discussione, valutazione e condivisione delle notizie (on - e offline);
  6. Le trasformazioni del ruolo del cittadino nelle politiche sociali attraverso il caso 2019 nCoV;
  7. 2019 nCoV, razzismo e discriminazione;
  8. 2019 nCoV e comunicazione interculturale
  9. Coronavirus COVID-19:  virus e contagio nell’immaginario cinematografico.

Gli studenti che intendono partecipare possono contattare via mail i docenti indicati entro e non oltre il 1 marzo 2020.

Suggerita a

Thursday, 13 February, 2020