Laboratorio di Giornalismo Europeo “Bejour” 2020

Laboratorio di Giornalismo Europeo “Bejour” 2019
Iscrizioni Aperte

Il progetto BEJOUR si propone di sfidare una certa disattenzione che media italiani mostrano nei confronti dell’UE, cercando di introdurre nel giornalismo italiano, attraverso la formazione dei futuri professionisti dell’informazione, un punto di vista più europeo e una più evidente sensibilità in questo ambito. In questo senso, il modulo costituisce un’implementazione del progetto “Una finestra sull’Europa”, attivo nel Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale già dal 2011.

Vai alla pagine Facebook di “Finestra sull’Europa”: https://www.facebook.com/Finestra-sullEuropa-843884718995253
Guarda il video-racconto di BEJOUR 2018-2019, di Elisabetta Tonni https://youtu.be/FVM32B7lTsg

Nel triennio 2014-2017 il progetto ha potuto beneficiare del cofinanziamento del programma Erasmus + dell’Unione europea nell’ambito delle Azioni Jean Monnet. Negli anni successivi, il Dipartimento CoRiS ha deciso di portare avanti autonomamente il progetto, per non disperdere il patrimonio di esperienze e competenze acquisito. Tutte le informazioni relative al progetto e i lavori prodotti dagli studenti sono disponibili sul sito web.uniroma1.it/bejour.
Il modulo BEJOUR è improntato a un virtuoso interscambio tra conoscenza scientifica e competenza giornalistica: sono responsabili dell’attività i proff. Maria Romana Allegri e Christian Ruggiero, insieme a Giampiero Gramaglia (giornalista esperto di Unione europea, attualmente direttore della rivista online Affarinternazionali.it). Interverranno nel corso delle lezioni e dei laboratori numerosi esponenti del mondo del giornalismo europeo – il Modulo ha già potuto giovarsi della collaborazione di Lorenzo Robustelli, Direttore Responsabile EuNews.it, Luca Singer, Capo redattore presso EuropaNews, Anna Maria Giordano, Responsabile e conduttrice Radio3Mondo, RadioRai.
Il modulo avrà inizio giovedì 27 febbraio 2020. Gli incontri si svolgeranno ogni giovedì mattina dalle ore 10.00 alle ore 13.00 nella sede di via Salaria 113. Il programma prevede:

  • un seminario inaugurale il cui programma verrà pubblicato fra breve;
  • due incontri dedicati ad una panoramica generale sull’organizzazione e il funzionamento dell’Unione europea;
  • sette incontri dedicati a laboratori giornalistici (stampa, online, radio);
  • una conferenza conclusiva, in cui verranno consegnati gli attestati di partecipazione (17 maggio).

Al termine di ogni incontro, agli studenti verranno assegnati task formativi da portare a termine per l’incontro successivo. I migliori lavori prodotti dagli studenti troveranno spazio sui media partner del progetto. In particolare, MetroNews Roma rappresenterà lo sbocco ideale per i contributi derivanti dal laboratorio “carta stampata”, i prodotti del laboratorio “giornalismo online” potranno confluire sui blog aperti su EuNews.it e AffarInternazionali.it, mentre le partnership con RadioSapienza, RadioSpazioEuropa e Radio3Rai consentiranno la realizzazione di esercitazioni e la messa in onda dei servizi realizzati al loro interno.
La partecipazione a BEJOUR è aperta a tutti gli studenti della Sapienza. La frequenza è obbligatoria. Saranno considerati frequentanti coloro che parteciperanno ameno al 70% degli incontri. Al temine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione. La verbalizzazione dei 3 cfu previsti per la frequenza a BEJOUR potrà avvenire, laddove sia compatibile con il piano formativo degli studenti, attraverso il modulo “Soft Skills”: agli studenti partecipanti verranno forniti chiarimenti su questo aspetto.
Le iscrizioni sono aperte da oggi fino al 15 febbraio 2020. Occorre inviare una mail all’indirizzo bejour@uniroma1.it, indicando:

  • il proprio nome e cognome;
  •  il numero di matricola;
  • Il corso di laurea di appartenenza e l’anno di corso (oppure, per i laureati, titolo di laurea conseguito ed eventuale posizione lavorativa);
  • eventuali esperienze già avute in ambito giornalistico;
  • le motivazioni per cui si intende frequentare BEJOUR “in un tweet” (massimo 280 caratteri).

Per ulteriori informazioni: bejour@uniroma1.it

Suggerita a

Friday, 20 December, 2019