corso

Numero di crediti :9

Semestre : 2° semestre

Teorie e tecniche della televisione

Settore scientifico disciplinare : SPS/08

Numero di crediti :9

Tipologia corso:corso

lingua: italiano

Data inizio corso: Tuesday, 20 February, 2018

Semestre : 2° semestre

Iscrizione al corso : Open
Collaboratori:
Obiettivi formativi:

In un contesto di grande e irreversibile mutamento socio-culturale che coinvolge anche le ecologie televisive (avvento del digitale, multicanalizzazione, proliferazione degli schermi e delle piattaforme etc.) il corso ha l’obiettivo di fare il punto sulla presenza e l'impatto della televisione sulla società italiana e sugli stili di vita. Sono al centro della riflessione, attraverso una ricostruzione storico-comparativa, i modi in cui il medium televisivo - in quanto tecnologia e forma culturale - ha contribuito a trasformare l’esperienza umana. Si svilupperà l'analisi delle trasformazioni che hanno segnato l'evoluzione del medium, mettendo in luce i principali processi di cambiamento sociale e culturale generati fuori dalla sfera dei media. Uno specifico focus sarà dedicato ai rapporti tra tv e politica, attraverso l’evoluzione del format talk show, che, in bilico tra influenze del potere e chances di democratizzazione, rappresenta alcuni dei tratti più caratteristici del Mediaevo.

Contenuto e articolazione del corso:

Il corso si svilupperà intorno alle categorie concettuali che sono alla base delle rilevanti capacità trasformative della televisione sul piano dell’esperienza di vita quotidiana: innovazione, transizione, convergenza.  A partire da queste categorie, sono previsti dei focus specifici
• sul Servizio Pubblico radiotelevisivo, quale principale industria culturale del paese;
• sulle audience televisive, indagando anche le più recenti novità intercorse in tema di rilevazione degli ascolti;
• sull’evoluzione della televisione italiana, prestando particolare riguardo al sistema regolamentare dell’audiovisivo;
• sul rapporto tra tv e politica, con particolare attenzione alle dinamiche di potere che si sviluppano entro il format del talk show televisivo.

Conoscenze e competenze che saranno acquisite:

Il corso mira a far acquisire conoscenze sulla natura e il divenire del medium televisivo, sui modelli comunicativi  e le pratiche di consumo attinenti alle diverse fasi della sua evoluzione, sulle  principali teorie che si sono affermate nel dibattito scientifico e nel discorso comune sulla televisione. Gli studenti saranno incoraggiati, attraverso una lettura sociologica sensibile al nuovo e interdisciplinare, a maturare un habitus riflessivo e critico sui fenomeni sociali. L'intento è introdurre gli allievi a un metodo di conoscenza e di analisi della televisione consapevole dei rischi tanto del determinismo tecnologico che del determinismo sociale e non confinato in una visione riduttivamente 'mediacentrica' del modo di essere e del divenire della televisione.

Prerequisiti ed eventuali propedeuticità:

Non sono previsti prerequisiti né propedeuticità.

Modalità di valutazione dell'apprendimento e prova d'esame:

Prova orale.

A chi è rivolto il corso:

Il corso è rivolto agli studenti di terzo anno del corso di laurea in Comunicazione, Tecnologie e Culture Digitali.

Coloro i quali dovessero ancora sostenere gli insegnamenti di Linguaggi e formati della radiotelevisione (ord. 509) o Teorie e tecniche del linguaggio radiotelevisivo (V.O.) possono fare riferimento a questa cattedra, ma sono pregati di contattare i docenti per quanto riguarda i programmi d'esame.

Come ottenere la tesi:

Contattare i docenti e/o recarsi a ricevimento studenti, se possibile con un progetto minimo (abstract, possibile strutturazione in capitoli, prima bibliografia di riferimento).

Metodi didattici:

Lezioni frontali, intervento in aula di professionisti dell'informazione e dell'intrattenimento televisivo.

Modalità di valutazione della frequenza:

La presenza a lezione verrà registrata tramite foglio firme.

Testi d'esame:

PROGRAMMA FREQUENTANTI:

Oltre alle dispende disponibili sulla webcattedra l'elenco dei testi prevede:

1) M. Gavrila, La Crisi della tv. La Tv della Crisi. Televisione e Public Service nell’eterna transizione Italiana, FrancoAngeli, Milano, 2011.
2) G. Grignaffini, I generi televisivi, Carocci 2012
3) C. Ruggiero, Le sorti della videocrazia, Mondadori Università, Milano 2014

 

 

PROGRAMMA PER STUDENTI NON FREQUENTANTI

Oltre ai testi obbligatori, gli studenti non frequentanti devono aggiungere i seguenti testi:
1) “Il video e la terza rivoluzione di Internet: tendenze di mercato e prospettive di policy” scaricabile al link:  http://www.itmedia-consulting.com/DOCUMENTI/video_internet.pdf

2) Milly Buonanno (a cura di), Il prisma dei generi. Immagini di donne in televisione, Franco Angeli, 2014,

 




LETTURE CONSIGLIATE PER I FREQUENTANTI E I NON FREQUENTANTI:

1) Documento EBU 2015 “Contribution to society” scaricabile  al link:  http://questionari.mise.gov.it/docs/consultazione_servizio_pubblico/EBU-...

2) Documento EBU 2016 “Public Service Media in the 21st Century”
scaricabile al link: https://www3.ebu.ch/publications/psm-in-the-21st-century