corso

Numero di crediti :9

Semestre : 2° semestre

Culture e Industrie della Televisione. Laboratorio sui Formati e i Generi televisivi

Settore scientifico disciplinare : SPS08

Numero di crediti :9

Tipologia corso:corso

lingua: italiano

Data inizio corso: Tuesday, 26 February, 2019

Semestre : 2° semestre

Iscrizione al corso : Closed
Docenti:
Collaboratori:
Obiettivi formativi:

Lo studente deve conseguire un’adeguata conoscenza delle caratteristiche peculiari della televisione italiana, in termini di similarità e differenze rispetto alle culture e industrie televisive di altri paesi (in particolare dei paesi europei).

Tali conoscenze devono garantire allo studente la capacità critica ed interpretativa, da far emergere attraverso l’analisi di testi audiovisivi, necessarie per individuare le influenze specificamente nazionali, le evoluzioni dei mercati e  l’interrelazione tra fattori nazionali e trans-nazionali.

Il percorso di studio sollecita allo studente la capacità di analizzare i mercati televisivi anche in relazione ai loro pubblici di riferimento e al loro posizionamento nell’ecosistema digitale.

Il Laboratorio, che è parte integrante del Corso, intende fornire agli studenti strumenti interpretativi per l’analisi critica del mercato televisivo in Italia, con particolare attenzione alla produzione e alla distribuzione dei contenuti.

Alla fine del corso e del relativo laboratorio, pertanto, lo studente sarà in grado di riconoscere le esigenze dei mercati dell’audiovisivo, di aggiornare anche autonomamente le proprie conoscenze e competenze e di partecipare attivamente alla produzione di cultura e di comunicazione.

Contenuto e articolazione del corso:

Si metterà a fuoco il caso dell’industria televisiva italiana attraverso una ricostruzione storico-comparativa: dalle origini della televisione pubblica ai nostri giorni, con particolare approfondimento degli ultimi anni che hanno visto un progressivo passaggio al digitale e la necessaria sperimentazione di nuovi linguaggi e formati multimediali e multipiattaforma. Nel Laboratorio, dopo la presentazione dei meccanismi evolutivi e delle sinergie tra produzione, fruizione e cambiamento degli stili di vita, si passerà all’analisi di programmi storici ed attuali della tv italiana. Un lavoro di gruppo vedrà gli studenti impegnati nell’analisi dei palinsesti e delle audience, con l’obiettivo di arrivare all’ideazione di prodotti originali.

Conoscenze e competenze che saranno acquisite:

 

Alla fine del corso e della fase laboratoriale lo studente saprà:

-        Applicare criticamente le conoscenze sul posizionamento del mercato della televisione e dell’audiovisivo all’interno dei mercati mediali nazionali e internazionali;

-        Conoscere e applicare le caratteristiche dei generi televisivi e i loro percorsi evolutivi;

-        Analizzare, anche con l’ausilio di dati di ascolto, il comportamento dei pubblici nel mercato dell’audiovisivo nazionale ed internazionale;

-        Ideare, attraverso l’attività di project work, format televisivi adatti per il mercato nazionale ed internazionale dell’entertainment;

-        Illustrare, attraverso strumenti multimediali, clip audiovisive, eventi ad hoc e strategie social, i risultati del lavoro di progettazione per la televisione e l’audiovisivo;

-        Una visione d’insieme sulle culture e le industrie della televisione garantirà allo studente la possibilità di affrontare sul piano interpretativo e applicativo le complesse dinamiche dell’ideazione, della produzione, della distribuzione di un prodotto transmediale complesso.

 

Prerequisiti ed eventuali propedeuticità:

Conoscenza di elementi di storia della televisione in Italia e in Europa 

Modalità di valutazione dell'apprendimento e prova d'esame:

Prova orale e valutazione del project work

A chi è rivolto il corso:

Studenti iscritti al primo anno della LM Media, comunicazione digitale e giornalismo 

Come ottenere la tesi:

Inviando una mail alla prof.ssa Gavrila

mihaela.gavrila@uniroma1.it 

Metodi didattici:

Lezioni frontali, case studie, esercitazioni, visite didattiche, lezioni-evento, project work. 

Modalità di valutazione della frequenza:

Attraverso la partecipazione alle attività individuali e di gruppo proposte all'interno del corso 

Testi d'esame:
TESTI OBBLIGATORI 
 
1) Gavrila, M., La crisi della tv. La tv della crisi. Televisione e Public Service nell’eterna transizione italiana, Milano, FrancoAngeli 2010 (durante le lezioni verranno indicate le parti da studiare).
 
2) Documento EBU Vision 2020 “CONNECTING TO A NETWORKED SOCIETY”
 
3)Paolo Sigismondi, "La glocalizzazione digitale dell'audiovisivo. Nuovi
paradigmi nel panorama mondiale", FrancoAngeli, Milano, 2014.
 
Rapporto "CONNECTING TO A NETWORKED SOCIETY FULL REPORT CONTINUOUS IMPROVEMENT OF TRUST AND RETURN-ON-SOCIETY", scaricabile al seguente link: http://www.ebu.ch/files/live/sites/ebu/files/Publications/EBU-Vision2020...
 
3) Dispense/Teaching materials
 
 
PROGRAMMA PER STUDENTI NON FREQUENTANTI
 
Oltre ai testi obbligatori, gli studenti non frequentanti devono studiare i seguenti libri:
 
Gavrila M., Parziale F. (a cura di), Il futuro dello spazio pubblico. Nuove professioni per nuove esigenze sociali, Maggioli Editore, Santarcangelo di Romagna, 2018
M. Buonanno(a cura di), Il prisma dei generi. Immagini di donne in tv, FrancoAngeli, Milano, 2014
 
Ulteriori testi o variazioni verranno indicati durante le lezioni.