corso

Numero di crediti :9

Semestre : 1° semestre

Informatica e Tecnologie della Comunicazione Digitale (Canale A-L)

Settore scientifico disciplinare : Inf/01

Numero di crediti :9

Tipologia corso:corso

lingua: italiano

Data inizio corso: Monday, 23 September, 2019

Semestre : 1° semestre

Iscrizione al corso : Closed
Docenti:
Collaboratori:
Obiettivi formativi:

L’obiettivo principale dell’insegnamento in oggetto consiste nel fornire allo studente i fondamenti teorici, coadiuvati da opportune capacità tecniche di base, relativamente all’area tematica nota con il nome di Tecnologia dell’Informazione e della Comunicazione (TIC). In particolare, nella durata dell’insegnamento, lo studente avrà l’opportunità di apprendere conoscenze essenziali concernenti: lo sviluppo delle nuove tecnologie (incluso, le architetture hardware, i sistemi operativi, la manipolazione dei media, i principi della buona progettazione, le interfacce multimodali e i sistemi informativi); l’immagazzinamento e la gestione dei dati e delle informazioni (incluso, la creazione e la manipolazione delle basi di dati, i modelli descrittivi, l’integrità dei dati e i linguaggi di interrogazione); l’analisi semantica dei dati (incluso, i principi di programmazione e le tecniche di intelligenza artificiale); le reti di elaboratori (incluso, le topologie, i modelli, le architetture, i servizi cloud, gli algoritmi di instradamento e la sicurezza); e, infine, la creazione dei siti e portali WEB per mezzo dei Content Management Systems (CMSs).

Contenuto e articolazione del corso:

L’insegnamento, composto da 72 ore globali, viene suddiviso in tre moduli (i.e., Modulo A, Modulo B e Modulo C), di 24 ore ciascuno, al fine di focalizzare lo studente, in modo peculiare, sui differenti aspetti dell’area tematica nota con il nome di Tecnologia dell’Informazione e della Comunicazione (TIC). In particolare:

Nel Modulo A (24 ore), vengono fornite allo studente le conoscenze di base riguardanti sia gli aspetti architetturali degli elaboratori (hardware e software), sia la gestione dell’informazione, con particolare riferimento alle informazioni digitali quali dati numerici, immagini e video. Nello specifico, lo studente avrà modo di apprendere nozioni fondamentali, quali: il modello di Von Neumann (principi architetturali, modello didattico, codici numerici, componenti di base, ciclo dell’elaborazione, firmware, driver); il sistema operativo (principi architetturali, caratteristiche di base, funzionamento e gestione degli strati, dettagli sul Kernel, esempi di diversi sistemi operativi, periferiche, applicazioni, servizi); le risorse digitali (diversificazione e caratteristiche, testo/ipertesto, immagini raster/vettoriali, video, audio); l’usabilità (principi di Nielsen e Norman); i sistemi informativi (caratteristiche generali, DSS, MIS, EDP); l’interazione uomo-macchina (comunicazione uomo-uomo, comunicazione uni-modale e multi-modale).

Nel Modulo B (24 ore), vengono fornite allo studente le conoscenze di base riguardanti le basi di dati e le loro applicazioni. Nello specifico, lo studente avrà modo di apprendere nozioni fondamentali, quali: generalità sulle basi di dati (caratteristiche dei dati e delle informazioni, sistemi informativi/informatici, modelli teorici, tipologia delle basi di dati); il modello E/R (generalità, elementi del modello E/R, teoria degli insiemi, ennuple, attributi, domini, forme tabellari); l’integrità dei dati (generalità, dipendenze funzionali, chiavi primarie/secondarie/sovra-chiavi, forme normali, esempi applicativi); il diagramma E/R (generalità, rappresentazione grafica degli elementi, cardinalità delle relazioni, tipi di attributo, rappresentazione tabellare semplificata, esempi applicativi); il linguaggio SQL (generalità, creazione e popolamento delle tabelle, manipolazione delle tabelle, creazioni delle relazioni, richieste di dati e informazioni: Query).

Nel Modulo C (24 ore), vengono fornite allo studente le conoscenze di base riguardanti le reti di elaboratori e le loro applicazioni. Nello specifico, lo studente avrà modo di apprendere nozioni fondamentali, quali: le reti di elaboratori (generalità, elementi delle network (host, media, dispositivi intermedi), tipi di connessione, sistemi principali di comunicazione), le tipologie di rete (generalità, reti fisiche, reti logiche), incapsulamento e decapsulamento (generalità, multiplexing, segmentazione), modello ISO/OSI e architettura TCP/IP (definizioni di base, correlazione con l’Incapsulamento/decapsulamento), i livelli (livello 1 (tipi di Media), livello 2 (struttura logica, indirizzi MAC, protocollo ARP), livello 3 (indirizzamento IP, protocollo internet, domini di broadcast e collisione), livello 4 (porte, TCP, UDP), livelli da 5 a 7 (generalità, applicazioni, esempi)); cloud service (definizioni, esempi); algoritmi di instradamento (definizioni, protocolli, architetture); sicurezza (generalità, malware, attacchi, crittografia); CMS e siti WEB (generalità, principi di funzionamento); interfacce grafiche (elementi base, principi di progettazione efficiente).

Conoscenze e competenze che saranno acquisite:

Nello specifico, le conoscenze e le competenze che saranno acquisite alla fine del corso possono essere riassunte nel modo seguente:

1. Al termine dell’insegnamento, lo studente avrà acquisito i fondamenti teorici relativi all’area tematica denominata con il termine TIC. In particolare, lo studente avrà acquisito piena conoscenza degli strumenti tecnologici che vengono oggigiorno utilizzati all’interno di una qualsiasi realtà produttiva (e.g., impresa, azienda, industria). Congiuntamente, lo studente avrà acquisito piena comprensione delle possibilità offerte dalle più recenti tecnologie nel supportare specifici campi di applicazione (e.g., manifatturiero, gestionale, commerciale). In aggiunta, lo studente avrà appreso, in maniera sostanziale, la capacità di gestire dati e informazioni digitali all’interno di un qualsiasi ciclo lavorativo. Infine, lo studente avrà sviluppato adeguate competenze tecniche atte alla manipolazione di base sia degli strumenti tecnologici, sia delle relative risorse digitali.

2. Al termine dell’insegnamento, lo studente saprà relazionarsi con le più recenti tecnologie di interfacciamento uomo-macchina oggi esistenti; saprà, inoltre, relazionarsi con gli strumenti più comuni che governano le attuali realtà produttive (i.e., sistemi informativi); saprà, in aggiunta, utilizzare funzionalità di base di alcuni degli strumenti più diffusi all’interno del mondo della TIC (i.e., linguaggio di interrogazione delle basi di dati, framework per lo sviluppo dei portali). Infine, saprà utilizzare i concetti e i costrutti basilari che consentono l’analisi approfondita dei dati (i.e., machine/deep learning, script di programmazione in MATLAB).

3. Al termine del corso, attraverso mirate attività di gruppo intente a sviluppare una base di dati e un mini-portale per la gestione di una Piccola e Media Impresa (PMI) didattica, nonché, attraverso materiale didattico addizionale (e.g., siti di riferimento, dispense liberamente fruibili online), lo studente avrà sviluppato adeguate capacità critiche per discernere autonomamente, in base a una specifica problematica, gli strumenti tecnologici più adatti da utilizzare, il contenuto informativo più consono da veicolare,  nonché il tipo di analisi dei dati più efficace da effettuare.

4. Al termine del corso, lo studente sarà in grado di comunicare, con linguaggio adeguato e in maniera aggiornata rispetto allo stato dell'arte, le proprie competenze e le proprie esperienze in ambito TIC.

5. Al termine dell’insegnamento, lo studente avrà acquisito sia una mentalità tecnica di base, sia un eccellente bagaglio culturale e terminologico, da potergli consentire di proseguire lo studio e l’ampliamento, in modo autonomo, delle tematiche acquisite.

Prerequisiti ed eventuali propedeuticità:

Per apprendere il contenuto dell’insegnamento non è necessario alcun prerequisito, in quanto l’insegnamento viene erogato in maniera graduale: iniziando dalle basi sino ad arrivare ai concetti più avanzati.

Modalità di valutazione dell'apprendimento e prova d'esame:

La verifica di profitto è effettuata per mezzo di un esame scritto strutturato nel modo seguente:

-) 30 domande a scelta multipla (dieci domande per ciascuno dei tre moduli che compongono l’insegnamento). Le domande sono riferite sia a concetti di natura teorica sia a concetti di natura pratica (i.e., esercizi) per verificare trasversalmente le capacità dello studente di applicare conoscenza e comprensione alla risoluzione dei vari argomenti trattati all’interno del corso.

-) 3 domande aperte (una domanda per ciascuno dei tre moduli che compongono l’insegnamento). Le domande sono riferite a concetti specifici e di particolare importanza all’interno del corso e hanno lo scopo di valutare, in modo approfondito e soggettivo, le competenze dello studente nella risoluzione di problematiche di natura tecnico-pratica nonché descrittiva.

A chi è rivolto il corso:

Il corso si rivolge a chi, pur non avendo alcuna preparazione sulle materie informatiche, abbia una sana curiosità nel voler apprendere le fondamenta di questa disciplina scientifica; con particolare riferimento alle architetture degli elaboratori, alla gestione delle informazioni nonché alle potenzialità delle reti di comunicazione.

Come ottenere la tesi:

La tesi di laurea può essere richiesta al docente previo dialogo conoscitivo (anche per via telematica e/o telefonica).

Metodi didattici:

Il corso verrà erogato attraverso lezioni frontali, supportate da materiale di studio redatto dal docente. Benché non vincolanti per superamento dell’esame, il corso verrà supportato da diverse esercitazioni ed illustrazioni di esempi pratici atti a stimolare la creatività e l’apprendimento dello studente.

Modalità di valutazione della frequenza:

Benché facoltativa, la frequenza è fortemente consigliata a causa della complessità dei concetti esposti. Esperienze hanno potuto osservare che la costante frequenza del corso facilita in maniera esponenziale un brillante e proficuo superamento dell’esame. A tal fine potranno essere eseguiti, di tanto in tanto, test sulla valutazione della percentuale di persone che assiduamente seguono il corso di studi.

Testi d'esame:

L’esame al corso può essere preparato, in maniera eccellente, basandosi unicamente sulle seguenti dispense redatte dal docente:

Dispense fornite dal Docente relative al Modulo A.
Dispense fornite dal Docente relative al Modulo B.
Dispense fornite dal Docente relative al Modulo C.

Tuttavia, esistono dei libri supplementari che possono essere adottati per studiare l’esame (non consigliato)

MODULO A:
“Struttura e Progetto dei Calcolatori”, D.A. Patterson, J.L. Hennessy (5° Edizione, 2015).

MODULO B:
“Basi di Dati”, di P. Atzeni, S. Ceri (McGraw-Hill Education, 2014).

MODULO C:
“Reti di Calcolatori”, L.L Peterson, B.S. Davie, M. Dalpasso (3° Edizione, 2012).

Materiali del corso: