corso

Numero di crediti :6

Semestre : 1° semestre

Teoria e analisi del discorso giornalistico

Settore scientifico disciplinare : M-FIL/05

Numero di crediti :6

Tipologia corso:corso

lingua: italiano

Data inizio corso: Wednesday, 23 September, 2015

Semestre : 1° semestre

Iscrizione al corso : Closed
Docenti:
Collaboratori:
Obiettivi formativi:

Il corso intende fornire strumenti semiotici, linguistici e logici per l’analisi e la produzione di testi giornalistici, con particolare riferimento ai loro effetti di senso. Perché certi giornali sembrano più oggettivi e credibili? Come si stimola la partecipazione emotiva o la componente razionale nel lettore? Per rispondere a queste domande è necessaria una competenza retorica e dialettica, una competenza cioè relativa alle strategie persuasive utilizzate nel racconto quotidiano e alle modalità di funzionamento dei ragionamenti e degli argomenti. Acquisire ed esercitare questo tipo di competenza non deve servire a prevalere sull’interlocutore o a convincere un pubblico, ma a partecipare attivamente al dibattito pubblico attraverso adeguate capacità semiotico-linguistiche.

The course provides the basic tools to analyse and produce successful texts in the field of journalism, with particular attention to their effects of sense. What makes them reliable? Why some of them seem more unbiased? How to stimulate emotion and how to develop rationality in the readers? In order to answer to this questions we need a competence in rhetorical strategies employed every day in the newspapers. 

 

 

Contenuto e articolazione del corso:

In particolare verranno analizzate  e discusse le seguenti questioni

  • L’analisi del discorso giornalistico: indirizzi e applicazioni
  • Trasformazioni del linguaggio dei giornali nel Novecento
  • Il giornale come totalità di significazione
  • Il contratto con il lettore
  • Stili enunciazionali
  • Racconto e discorso, narrazione e commento
  • Focalizzazione e punto di vista
  • Mitigazione, modalità, hedging
  • Passioni quotidiane
  • Lingua e stili dei titoli
  • Le forme del discorso riportato e i diversi effetti di senso
  • Dire senza dire: il problema degli impliciti

 

  • Journalistic Discourse Analysis
  • Transformations of Italian language in 20th century Newspapers
  • Newspaper as a totality of meaning
  • Newspaper-Reader Contract
  • Styles of Discourse
  • Stories and Commentaries
  • Focalization and Point of view
  • Mitigation, Modality, Hedging
  • Emotions in Journalistic Discourse
  • Headlines Language and Styles
  •  Direct and indirect Speech and their Effects of Sense
  • Tell without telling: the Problem of Implicitness
Conoscenze e competenze che saranno acquisite:

Lo studente acquisirà una conoscenza approfondita delle categorie d’analisi del discorso giornalistico elaborate dalla semiotica, dalla linguistica e dalla retorica e sarà in grado di produrre e analizzare criticamente testi informativi, muovendosi sul duplice livello della comunicazione esplicita e implicita; saprà scegliere e utilizzare diverse tipologie testuali in relazione ai contesti e al tipo di pubblico.

Students will be familiar with the main tools of semiotics and linguistics in the field of Journalistic Discourse and they will be able to produce and critically analyse journalistic texts, considering both the explicit and the implicit forms of communication; they also will be able to select and make use of different types of discourse, with regard to contexts and different kinds of readers.

Prerequisiti ed eventuali propedeuticità:

Il corso presuppone conoscenze di base di semiotica e  linguistica.  Dato il suo contenuto teorico-metodologico e laboratoriale la frequenza è altamente consigliata.

Modalità di valutazione dell'apprendimento e prova d'esame:

L’esame finale sarà in forma orale. Sono previste prove scritte in itinere riservate agli studenti frequentanti.

La prenotazione all’esame dovrà avvenire attraverso il sistema infostud, entro i termini che verranno pubblicati assieme alle date degli esami (in genere le prenotazioni si chiuderanno sette giorni prima della data dell’appello).

A chi è rivolto il corso:

Il corso (48 ore) è rivolto agli studenti iscritti al secondo anno del Corso di Laurea magistrale in Media, Comunicazione digitale e giornalismo.

Come ottenere la tesi:

Per la richiesta della tesi è necessario presentare un progetto scritto. Il tempo di lavoro minimo previsto è di nove mesi.

Metodi didattici:

Il corso prevede lezioni frontali e la costante partecipazione degli studenti al dibattito in aula; al termine di ciascuna settimana verranno pubblicate in bacheca elettronica le slide riepilogative delle lezioni svolte. 

Modalità di valutazione della frequenza:

La frequenza viene rilevata ad ogni lezione tramite firma.
 Saranno considerati frequentanti coloro che avranno seguito almeno il 75% delle lezioni.

Testi d'esame:
  •  M. Loporcaro, Cattive notizie, Feltrinelli, 2004.
  • Un testo a scelta tra: G. Marrone, Corpi sociali, Torino, Einaudi, 2001 (introd.+ pp. 35-135); A.M. Lorusso e P. Violi, Semiotica del testo giornalistico, Roma-Bari, Laterza, 2004.
  • U. Cardinale, Manuale di scrittura giornalistica, Torino, Utet, 2011.
  • Materiali didattici forniti durante il corso (solo per i frequentanti).
  • Gualdo, L’italiano dei giornali, Roma, Carocci, 2007 (solo per i non frequentanti).