corso

Numero di crediti :6

Semestre : 2° semestre

Analisi della produzione, dei consumi e dei linguaggi musicali

Settore scientifico disciplinare : sps/08

Numero di crediti :6

Tipologia corso:corso

lingua: italiano

Data inizio corso: Wednesday, 24 February, 2016

Semestre : 2° semestre

Iscrizione al corso : Closed
Collaboratori:
Obiettivi formativi:

Il corso mira a formare una comprensione critica della musica come risorsa per l’azione, mezzo di comunicazione e costruzione sociale, ponendo al centro dell’attenzione le esperienze musicali, gli usi della musica in diversi contesti sociali, i discorsi sulla musica e i processi definitori, le pratiche di valorizzazione all’interno dei contesti organizzativi, industriali e produttivi.

Non si tratta dunque di un corso generico di "cultura musicale" o di "storia della musica", bensì di un corso che mira ad integrare lo studio della musica nell'alveo delle scienze della comunicazione e in particolare della sociologia culturale, sviluppando la capacità di analisi critica di forme, eventi e attività musicali in quanto fenomeni culturali di cruciale rilevanza sociale.

Contenuto e articolazione del corso:

I nessi tra competenze, forme musicali e pratiche sociali verranno analizzati in riferimento al sistema dell’industria musicale e alle pratiche di produzione in senso ampio, alle esperienze e alle modalità di ascolto tecnologicamente mediante, alle performance "dal vivo", alle mediazione della critica, ai processi di valutazione, alla categorizzazione per genere, all'utilizzo funzionale della musica in diversi contesti (ambienti pubblici, film, pubblicità, ecc...), con particolare attenzione ai cambiamenti delle esperienze musicali e delle pratiche di produzione e fruizione legati agli utilizzi dei media digitali.

Le lezioni frontali saranno spesso integrate da ascolti in aula e da attività che prevedono l’interazione con gli studenti, mentre le due lezioni settimanali prevedono una parte generale e una di approfondimento e di affinamento delle competenze su specifici argomenti.

Una scaletta di massima degli incontri sarà specificata nella settimana antecedente l'inizio del corso. 

Conoscenze e competenze che saranno acquisite:

Partendo da competenze diffuse (quindi senza bisogno – ad esempio – di conoscere la notazione), il corso fornisce concetti scientifici, riferimenti teorici e metodi d’analisi utili alla comprensione della musica in una prospettiva di sociologia culturale e media studies: da un lato come risorsa per l’azione e mezzo di comunicazione, dall’altro come costruzione sociale. A tal fine integra saperi e competenze propri di diversi ambiti disciplinari, quali sociologia, pragmatica della comunicazione, semiotica, psicologia della musica, etnomusicologia, economia industriale. 

Prerequisiti ed eventuali propedeuticità:

Fondamenti di "sociologia dei processi culturali", "semiotica" e "psicologia sociale" rappresentano riferimenti utili, benché non indispensabili.

Modalità di valutazione dell'apprendimento e prova d'esame:

La prova d'esame sarà orale sui testi, con una differenziazione fra frequentanti e non frequentanti.

A chi è rivolto il corso:

Terzo anno del corso di COMUNICAZIONE, TECNOLOGIE E CULTURE DIGITALI 2013-2014

Come ottenere la tesi:

Fortemente auspicabile la frequenza del corso, durante il quale verranno indicati spunti e aree per lo sviluppo di progetti di tesi.

Indispensabile aver sostenuto l'esame.

Metodi didattici:

Le lezioni sono integrate da ascolti e supportate da slide. Le slide hanno la sola funzione di sostegno alla didattica in aula e non rappresentano materiale di studio per l'esame. Ai frequentanti è richiesta capacità di prendere appunti in aula, in particolari sulle nozioni che integrano quanto presente nei testi d'esame.

E' inoltre funzionale e auspicato un buon livello di interattività dell'aula, in particolare nei momenti in cui verranno adottati metodi sperimentali che prevedono la partecipazione attiva dei corsisti al fine di comprendere i meccanismi della comunicazione musicale.

In alcuni casi è prevista la formulazione e illustrazione di esempi concreti da parte dei corsisti, utile ad applicare e verificare le nozioni apprese.

Modalità di valutazione della frequenza:

Foglio Firme

Testi d'esame:

TESTI D'ESAME PER FREQUENTATI:

1) D'Amato "Musica e Industria" (capitoli 1, 2 e 4)

2) Dispense (disponibili  presso "Photo Postal Press", Via Salaria 93)

 

TESTI D'ESAME PER NON FREQUENTATI:

I due precedenti più un libro a scelta fra:

- Santoro, "Effetto Tenco"

- Thornton, "Dai Club ai Rave"

Materiali del corso: