corso

Numero di crediti :6

Semestre : 2° semestre

Politiche per i media e la comunicazione

Settore scientifico disciplinare : Sps-08

Numero di crediti :6

Tipologia corso:corso

lingua: italiano

Data inizio corso: Wednesday, 24 February, 2016

Semestre : 2° semestre

Iscrizione al corso : Closed
Collaboratori:
Obiettivi formativi:

Il corso mira a fornire agli studenti gli strumenti analitici per leggere la realtà contemporanea del sistema mediale, il ruolo dei differenti attori e la dimensione storico-sociale della comunicazione, con particolare riferimento alla sfera delle decisioni politiche.

L’insegnamento è istituito per la prima volta in un Ateneo pubblico dopo una sperimentazione affidata presso lo IULM a Stefano Rolando. Esso si prefigge il compito di offrire agli studenti una ricapitolazione dei media, delle reti e del Sistema Integrato della Comunicazione (Sic) in tutte le modalità in cui essi si intrecciano con la dimensione della politica, intesa non solo come “plusvalore” o interesse politico, ma come disegno di influenza sui cittadini e sulla società.

L’obiettivo è dunque quello di censire in modo tendenzialmente completo, i punti di interazione tra i media contemporanei, inclusi ovviamente quelli digitali, e la dimensione della politica e dello spazio pubblico, senza dimenticare la questione dei valori l’attenzione e sul senso complessivo della comunicazione nella modernità.

Da questo punto di vista, il corso assorbe anche il territorio dell’etica dei media e delle reti, così come quello della deontologia, su cui in passato la facoltà della Comunicazione ha attivato specifici insegnamenti o seminari. In altri termini, una particolare attenzione sarà prestata alla tematica dei contenuti e valori della comunicazione, anche in riferimento al rapporto tra formazione tradizionale e socializzazione attraverso i media.

 Inoltre uno specifico tema del corso è rappresentato dalle riflessioni sulle professioni comunicative, anche in riferimento alle nuove responsabilità sociali degli operatori dei media e degli stessi decisori politici.

 

Contenuto e articolazione del corso:

Nelle prossime settimane sarà fornito un dettaglio del programma del corso.

L'insegnamento, data anche la sua collocazione "serale", si compone di:

- una sezione di base, nella forma della lezione frontale, in cui si affronteranno temi e concetti utili alla decodifica dei principali nodi teorici dello studio della comunicazione (circa 10-12 incontri);

- una sezione più prossima al formato seminariale in cui, anche attraverso incontri con ospiti esterni, saranno trattate differenti questioni che interessano la dimensione politico-sociale della comunicazione contemporanea, articolate in alcuni "moduli" tematici, ognuno dei quali sarà composto di due/tre incontri.

Conoscenze e competenze che saranno acquisite:

Al termine del corso gli studenti saranno in grado di padroneggiare i principali concetti e decodificare i nodi teorici di base dello studio della comunicazione; saranno inoltre in grado di confrontarsi con alcune delle questioni principali della comunicazione nella realtà sociale e politica contemporanea. 

Prerequisiti ed eventuali propedeuticità:

Non ci sono prerequisiti o particolari propedeuticità.

Modalità di valutazione dell'apprendimento e prova d'esame:

L'esame sarà orale.

Durante il colloquio, sulla base dei testi inseriti nel programma d’esame, potrà essere anche discusso un lavoro (tesina) elaborato dagli studenti frequentanti sui temi affrontato durante il corso.

Gli studenti non frequentanti sosterranno una prova orale sulla base dei testi inseriti nel programma d’esame.

A chi è rivolto il corso:

Il corso è rivolto agli studenti di primo anno dei corsi di Comunicazione, tecnologie e culture digitali e Comunicazione pubblica e d'impresa. Ovviamente il corso è aperto ad altri strudenti interessati, anche di altri corsi di laurea, che lo inseriscano nel proprio piano formativo (secondo indicazioni segreteria didattica).

Come ottenere la tesi:

Gli studenti interessati a un percorso di tesi possono parlarne con i docenti durante il ricevimento studenti.

Metodi didattici:

Lezioni frontali e incontri seminariali tenuti dai docenti anche in collaborazione con ospiti esterni. Gli studenti potranno essere chiamati a partecipare attraverso la compilazione di lavori individuali o di gruppo.

Modalità di valutazione della frequenza:

Raccolta delle firme, appello dei presenti e consegna di eventuali lavori effettuati in aula.

Testi d'esame:

Frequentanti

1.         Castells M., "Comunicazione e potere", Ube, Milano, 2014 n.ed.; pp. VII-239 + nuova introduzione scaricabile online

2.         Morcellini M., “Comunicazione e media”, Egea, Milano, 2013

3.         Elaborazione di una tesina (ca. 10 cartelle) su uno degli argomenti dei moduli sezione seminariale

 

Non frequentanti

1.         Castells M., "Comunicazione e potere", Ube, Milano, 2014 n.ed.; pp. VII-239 + nuova introduzione scaricabile online

2.         Morcellini M., “Comunicazione e media”, Egea, Milano, 2013

3.         Numero monografico Rivista Paradoxa, ANNO VIII - Numero 2 - Aprile/Giugno 2014, (Editoriale e Contributi, escluso Varia e seguenti): http://www.novaspes.org/paradoxa/scheda.asp?id=527. Alla pagina http://www.novaspes.org/paradoxa/articolo.asp?idCat=25 sono presenti indicazioni su alcuni punti vendita in cui richiedere/ordinare il numero; eventuali altre indicazioni di reperibilità (in corso di verifica) potranno essere qui comunicate (oppure richieste a marco.bruno@uniroma1.it). In caso non si riesca a reperire la rivista, questa può essere sostituita con il testo Liuccio M., Ruggiero C. (a cura di ), Studiare la comunicazione. Teorie e metodi per un approccio sociologico, Maggioli, Rimini, 2013.

 

Per evitare sovrapposizioni di programma, gli studenti del cdl in Comunicazione, pubblica e d'impresa che hanno già sostenuto l'esame di Sociologia della Comunicazione con il prof. Fatelli, devono sostituire il testo al punto 2 (Morcellini, "Comunicazione e media") con:

- se frequentanti, testo al punto 3 dell'elenco "non frequentanti"

- se non frequentanti: Liuccio M., Ruggiero C. (a cura di ), Studiare la comunicazione. Teorie e metodi per un approccio sociologico, Maggioli, Rimini, 2013.