corso

Numero di crediti :9

Semestre : 2° semestre

Pensiero politico della colonizzazione e della decolonizzazione

Settore scientifico disciplinare : Sps/02

Numero di crediti :9

Tipologia corso:corso

lingua: italiano

Data inizio corso: Monday, 22 February, 2016

Semestre : 2° semestre

Iscrizione al corso : Closed
Docenti:
Collaboratori:
Obiettivi formativi:

Analisi critica della storia dei fondamenti della cultura politica occidentale ed europea, dell’idea di progresso, di civiltà e di colonialismo, e delle sue radici razziste, nella relazione storica con gli “altri”, come formazione necessaria alla conoscenza del mondo contemporaneo, delle sue relazioni globali, dei principi che ispirano il contatto tra i popoli e gli esseri umani e le forme di cooperazione internazionale. 

Contenuto e articolazione del corso:

L’Occidente e l’idea di civiltà: pensare, costruire, classificare l’“altro”

Il corso ricostruisce i contenuti del pensiero occidentale contemporaneo (XVIII-XXI secolo), nella relazione con altri popoli e culture; analizza l’influenza di questa relazione sull’autorappresentazione della “missione” storica globale dell’Occidente, come legittimazione dell’egemonia coloniale mondiale.

Le lezioni approfondiranno: nascita del pensiero occidentale moderno e dominio coloniale; schiavitù e ideologia commerciale; antropologia dell’altro (“selvaggi”, “barbari”) e principio di civiltà; idea di progresso e filosofie della storia; nazione e nazionalismi; ideologie coloniali e razziste e nascita delle scienze sociali; critica dell’idea di progresso e della tecnica; Novecento e decolonizzazione; critica anticoloniale e studi post-coloniali; diffusione e critica dell’idea di sviluppo.

Conoscenze e competenze che saranno acquisite:

Acquisizione di conoscenze storiche necessarie per la comprensione dei processi sociali e politici del mondo contemporaneo; sviluppo di capacità critiche di lettura di testi, di analisi dei fenomeni, di ragionamento; acquisizione di abilità nel lavoro cooperativo con gli altri, attraverso il riconoscimento e la valorizzazione delle differenze personali e comuni. In tal senso, il corso prevede sia lezioni frontali che attività collettive: gruppi di lavoro e pratiche di simulazione dell’agire individuale e collettivo. 

Prerequisiti ed eventuali propedeuticità:
Modalità di valutazione dell'apprendimento e prova d'esame:

La prova d'esame sarà orale,

A chi è rivolto il corso:
Come ottenere la tesi:
Metodi didattici:
Modalità di valutazione della frequenza:

Agli studenti è richiesta la frequenza abituale e continua del corso, con possibili assenze occasionali.

Testi d'esame:

 

 

Studenti frequentanti (è necessario iscriversi al corso nelle prime lezioni)

 

Possono scegliere tra questi due programmi:

1. Appunti delle lezioni e due testi - da concordare con il docente nel corso o dopo la conclusione delle lezioni - scelti nella seguente bibliografia o tra altri titoli successivamente individuati:

 

Jean-Loup Amselle, Il distacco dall’Occidente, Roma, Meltemi

Francisco Bethencourt, Racisms. From the Crusades to the Twentieth Century, Princeton University Press, 2013.

Alberto Burgio, Nel nome della razza. Il razzismo nella storia d’Italia (1870-1945),

Bologna, il Mulino

John Bury, Storia dell’idea di progresso, Milano, Feltrinelli

Barbara Cannelli, Un pensiero africano: filosofi africani del Novecento a confronto

con l’Occidente, Milano, Leonardo International

Barbara Cannelli, I re filosofi. Filosofia e poesia dell’Indipendenza dell’Africa, Universitas Studiorum

Dipesh Chakrabarty, Provincializzare l'Europa, Roma, Meltemi

Partha Chatterjee, Oltre la cittadinanza: la politica dei governati, Roma, Meltemi

W.E.B. Du Bois, Sulla linea del colore, Bologna, il Mulino

Frantz Fanon, I dannati della terra, Torino, Einaudi

Emanuela Fornari, Linee di confine. Filosofia e postcolonialismo,  Torino, Bollati Boringhieri

Gustavo Gozzi, Diritti e civiltà. Storia e filosofia del diritto internazionale, Bologna, il Mulino

Cyril Lionel Robert  James, I giacobini neri, Roma, Derive Approdi

Cristopher Lasch, Il paradiso in terra. Il progresso e la sua critica, Milano, Feltrinelli

Olivier Le Cour Grandmaison, Coloniser, Exterminer. Sur la guerre et l’Etat colonial, Paris, Fayard

Ania Loomba, Colonialismo/postcolonialismo, Roma, Meltemi

Miguel Mellino, La critica post-coloniale: decolonizzazione, capitalismo e cosmopolitismo nei post-colonial studies, Roma, Meltemi

Nicolao Merker, Europa oltre i mari. Il mito della missione di civiltà,Roma, Editori Riuniti

George Mosse, Il razzismo in Europa. Dalle origini all’Olocausto, Roma-Bari, Laterza

Anthony Pagden, La caduta dell’uomo naturale: l’indiano d’America e le origini dell’etnografia comparata, Torino, Einaudi

Edward Said, Orientalismo, Milano, Feltrinelli

Id. Cultura e imperialismo, Roma, Gamberetti

Luca Scuccimarra, I confini del mondo: storia del cosmopolitismo dall'antichità al Settecento, Bologna, il Mulino (Parti II e III, capp. dal V al X).

Silvia Sebastiani, I limiti del progresso. Razza e genere nell’Illuminismo scozzese, Bologna, il Mulino

Anders Stephanson, Destino manifesto: l’espansionismo americano e l’impero del bene, Milano, Feltrinelli

Tzvetan Todorov, Noi e gli altri: la riflessione francese sulla diversità umana, Torino, Einaudi

Robert J.C. Young, Mitologie bianche: la scrittura della storia e l’Occidente, Roma, Meltemi

Danilo Zolo, Cosmopolis. La prospettiva del governo mondiale, Milano, Feltrinelli

 

oppure

 

2. Appunti delle lezioni e una ricerca originale di natura bibliografica su un tema affrontato

nell’ambito del corso, concordata con il docente.

 

 

Studenti non frequentanti

 

Sono tenuti a prepararsi sui seguenti testi:

1.Nicolao Merker, Europa oltre i mari. Il mito della missione di civiltà,Roma, Editori Riuniti.

2. Enzo Traverso, La violenza nazista, Bologna, il Mulino; oppure  George Mosse, Il razzismo in Europa. Dalle origini all’Olocausto, Roma-Bari, Laterza; oppure Dino Costantini, Una malattia europea: il “nuovo discorso coloniale” francese e i suoi critici, Pisa, Pisa University Press; oppure Colette Guillaumin, L’idéologie raciste, Paris, Gallimard; oppure Francisco Bethencourt, Racisms. From the Crusades to the Twentieth Century, Princeton University Press, 2013.

3. Frantz Fanon, I dannati della terra, Torino, Einaudi; oppure Frantz Fanon, Pelle nera, maschere bianche. Il nero e l’altro, Milano, Marco Tropea; oppure Barbara Cannelli, Un pensiero africano: filosofi africani del Novecento a confronto con l’Occidente, Milano, Leonardo International; oppure Barbara Cannelli, I re filosofi. Filosofia e poesia dell’Indipendenza dell’Africa, Universitas Studiorum

4. Edward Said, Orientalismo, Milano, Feltrinelli; oppure Tzvetan Todorov, Noi e gli altri: la riflessione francese sulla diversità umana, Torino, Einaudi.

5. Emanuela Fornari, Linee di confine. Filosofia e postcolonialismo,  Torino, Bollati Boringhieri; oppure Jean-Loup Amselle, Il distacco dall’Occidente, Roma, Meltemi. oppure Ania Loomba, Colonialismo/postcolonialismo, Roma, Meltemi; oppure Miguel Mellino, La critica post-coloniale: decolonizzazione, capitalismo e cosmopolitismo nei post-colonial studies, Roma, Meltemi.

 

***

 

Alcuni testi possono costituire una buona introduzione storica al corso. Tra questi si consigliano :

Christopher A. Bayly, La nascita del mondo moderno 1780-1914, Torino, Einaudi

Frederick Cooper, Colonialism in Question, Theory, Knowledge, History, University of California

John H. Elliott, Imperi dell’Atlantico. America britannica e America spagnola 1492-1830, Torino, Einaudi

Herfried Münkler, Imperi. Il dominio del mondo dall’antica Roma agli Stati Uniti, Bologna, il Mulino

Anthony Pagden, Signori del mondo. Ideologie dell’Impero in Spagna, Gran Bretagna e Francia 1500-1800, Bologna, il Mulino

Charles H. Parker, Relazioni globali nell’età moderna 1400-1800, Bologna, il Mulino

Sanjay Subrahmanyam, Mondi connessi, Roma, Carocci

Kenneth Pomeranz, La grande divergenza. La Cina, l’Europa e la nascita dell’economia mondiale moderna, Bologna, il Mulino

Wolfgang Reinhard, Storia del colonialismo, Torino, Einaudi

Eric R. Wolf, L’Europa e i popoli senza storia, Bologna, il Mulino

Materiali del corso: