GEMMA. GEnder and Media MAtters


Anno di fondazione: 2010
Responsabile scientifico: :Anna Lucia Natale , Milly Buonanno
Comitato scientifico: Emanuela Abbatecola (Università di Genova), Roberta Bartoletti (Università di Urbino), Saveria Capecchi (Università di Bologna), Consuelo Corradi (Università di Roma Lumsa) , Charo Lacalle (Universitat Autònoma de Barcelona) , Flavia Laviosa (Wellesley College), Giovanna Leone (Università Sapienza di Roma-Coris), Janet McCabe (Birkbeck University of London), Claudia Padovani (Università di Padova) , Karen Ross (Newcastle University), Elisabetta Ruspini (Università di Milano Bicocca), Anna Lisa Tota (Università Roma Tre), Giovanna Vingelli (Università della Calabria), Paola Marsocci (Università Sapienza di Roma-Coris)
Componenti: Gianni Ciofalo, Francesca Comunello, Mihaela Gavrila, Franca Faccioli , Silvia Leonzi, Paola Panarese
Partner istituzionali pubblici e privati: Global Media Monitoring Project , Journal of Italian Cinema & Media Studies (Intellect), OFI- Osservatorio sulla Fiction Italiana
Sede: Stanza B11C, primo piano, via Salaria 113
Descrizione:

L’istituzione nel 2010 dell’Unità di ricerca GEMMA è scaturita dalla consapevolezza che le questioni attinenti al nesso genere-e- media assumono rilevanza e complessità crescente nella fase attuale, caratterizzata dalla proliferante espansione del sistema mediale e dalla messa in questione, sul piano teorico e dell’esperienza vissuta, della concezione tradizionalmente dualistica delle identità di sesso/genere. Con l’intento di ri-focalizzare l’attenzione su un campo di riflessione e di indagine divenuto alquanto marginale in Italia, GEMMA ha come obbiettivo principale la ricerca e l’analisi delle ‘politiche di rappresentazione’ delle identità di genere nel composito e convergente ambiente mediale contemporaneo. Nella tradizione dei feminist media studies, una posizione preminente nell’agenda di ricerca è conferita alle rappresentazioni della femminilità. Nel riconoscere la centralità dei media come ‘definitori’ di identità, l’approccio di GEMMA è orientato a individuare ed esplorare il loro potenziale innovativo, oltre che la riproduzione di concezioni di genere cristallizzate e stereotipate. Al di là della ricerca – aperta all’uso di metodologie sia qualitative sia quantitative – l’Unità di ricerca è impegnata in altre attività. Si segnala in particolare il ciclo dei GEMMA Seminars nei quali, con l’intervento di studiosi e professionisti italiani e stranieri, vengono di volta in volta affrontate questioni intese ad ampliare lo spettro delle aree tematiche in cui il nesso genere-e-media può essere articolato.

GEMMA è stata inserita tra le buone pratiche nell'area 'training ad education' della piattaforma europea AGEMI (Advancing Gender Equality in Media Industry).

Consultabile al seguente link:  

https://resbank.agemi-eu.org/

Description :

The Research Unit GEMMA (Gender and Media Matters) was launched in 2010 to acknowledge the growing relevance and complexity of the nexus gender and media in nowadays society, which is witnessing both an unprecedented expansion of the media landscape and the spread of discourses and practices that problematize and call the long-held gender binarism into question. As this field of inquiry was somewhat overlooked in Italy in early 2000s, the launch of GEMMA was also meant to refocus scholarly attention on the role of media as key-definers of gender identities. GEMMA major aim is researching and analysing the politics of gender representations in the peculiar conditions of the contemporary ‘manifold media’ environment, following an approach that is conducive to exploring – besides reproductions of cristallyzed conceptions and stereotypes – the potential of media discourses for innovation and change in cultural constructions of gender. In the tradition of feminist media studies, depictions of femininities hold higher position in the research agenda. Furthermore, the Research Unit organizes meetings and seminars in which gender and media issues are addressed and discussed.

GEMMA has also been included among the good practices in the 'training and education' area of the AGEMI (Advancing Gender Equality in Media Industry) platform. Available at the following link: https://resbank.agemi-eu.org/