Osservatorio Int di teoria sociale sulle nuove tecnologie e la sostenibilità_Sostenibilia


Anno di fondazione: 2017
Responsabile scientifico: :Mariella Nocenzi ,
Comitato scientifico: Giovanna Gianturco, Alfredo Agustoni, Massimo Di Felice, Eugenio Benvenuto, Marco Binotto, Josè Braganca de Miranda, Marco Cilento, Francesca Colella, Paolo De Nardis, Stephane Hugon, Annarosa Montani, Giorgio Osti, Ombretta Presenti, Michel Puech, Mauro Sarrica, Gianluca Senatore, Mara Maretti, Uliano Conti, Giampaolo Cesaretti, Salvador Giner, Enrico Giovannini, Claudio Marciano, Andrea Pirni, Carmelo D'Angelo, Geraldina Roberti, Valentina Grassi, Alberto Marinelli, Antonio Lumicisi, Giuseppe Anzera, Eliete Pereira, Marina Magalhaes de Morais, Alessandra Mignolli, Isabella Mingo
Componenti: Denise De Marco, Letizia Fazio, Thiago Franco, Eli Borges jr.
Partner istituzionali pubblici e privati: Centro Studi Toposofia, Centro Studi Atopos - Universidade Sao Paulo Brasil, Centre Eranos - Paris
Sede: Room B13 - 1° Floor
Sito web: Sostenibilia
Facebook: Sostenibilia
Descrizione:

Il 25 settembre 2015 le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda Globale per lo sviluppo sostenibilecon la quale vengono determinati i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals– SDGs nell’acronimo inglese), articolati in 169 Target da raggiungere entro il 2030. Si tratta di un documento e, prima ancora, di un impegno epocale per gli Stati: esso, infatti, al contempo, li fa convergere sulla tesi condivisa dell’insostenibilità dell’attuale modello di sviluppo, non solo sul piano ambientale, ma anche su quello economico e sociale. Inoltre, afferma anche che la sostenibilità può essere assunta soltanto in una visione integrata delle diverse dimensioni dello sviluppo.

L’attuazione dell’Agenda richiede un forte coinvolgimento di tutte le componenti della società, dalle imprese al settore pubblico, dalla società civile alle istituzioni filantropiche, dai centri di ricerca agli operatori dell’informazione e della cultura, fra cui un ruolo fondamentale lo assume l’università, sia in termini di istituzione che di ricerca delle e tra le discipline.

È in un’ottica interdisciplinare a partire dalle scienze sociali che l’Osservatorio intende operare dentro e fuori l’università, conducendo una rilettura adeguata alla metamorfosi culturale in atto delle teorie sociali, servendosi dei risultati delle attività di ricerca dei gruppi operanti in una rete internazionale di università.

Gli studi e le attivitá di ricerca dell’Osservatorio sono articolate nelle seguenti linee tematiche:

Ø Teoria sociale, nuova ecologia e culture della sostenibilità

Ø Reti digitali e sostenibilità

Ø  Gaia, l´antropocene e la crisi dello sviluppo

Ø  Post umanesimo, cosmo e bio-politiche

Ø  Green economy e la “bio” merce

L’Osservatorio organizzerà annualmente le seguenti attivitá:

·  Seminari tematici

·  Seminari internazionale

·  Summer school

·  Corsi di formazione

- Pubblicazioni

Description :

On 25th September 2015 the United Nations approved the Global Agenda for the sustainable development. This Agenda defines the 17 Sustainable Development Goals(SDGs), structured in 169 Target that all the States are required to join before than 2030. The Agenda is an international agreement, but also an historic commitment for the States: they have to agree that the present development model is not sustainable in environmental terms, but also in economic and social ones. Furthermore, the Global Agenda declares that the sustainability could be obtained only through an integrated approach for the different dimensions of the development.

The fulfillment of the Global Agenda requires a determined engagement of all the stakeholders – companies and public sector, civil society and philanthropic institutions, research centers and information and cultural operators and among all of them, the university with a strategic task, in terms of institution for the research, for the education and for the collaboration among scientific disciplines.

In an interdisciplinary vision, starting from the social sciences, the Sostenibilia Observatory means to work in and out the academy for ad adequate reinterpretation of the ongoing cultural transformations. It can count on the results of the research activities managed by the research team of the network of universities which the Observatory refers to.

The research and educational activities managed by the Observatory focus on the following thematic lines:

Ø Social theory, new ecology and cultures of sustainability

Ø Digital networks and sustainability

Ø  Gaia, the Anthropocenes and the crisis of the growth

Ø  Post-humanism, cosmos and bio-politics

Ø  Green economy and “bio” goods

The Observatory organizes the following annual activities:

·  Thematic seminars and webinars

·  International general seminars

·  Summer school

·  Thematic education and training course

- Pubblications