CRI.ME LAB - Criminology, Crisis Communication and Media Lab


Anno di fondazione: 2011
Responsabile scientifico: :Gemma Marotta, Arije Antinori ,
Comitato scientifico: Gemma Marotta, Arije Antinori, Giulio Vasaturo, Marcello Severoni, Alfonso Quintarelli
Componenti: Gemma Marotta, Arije Antinori, Giulio Vasaturo, Marcello Severoni, Alfonso Quintarelli, Martina Cirri, Chiara Merlo, Andrea Collica, Roberto Thomas, Deborah Maidecchi, Biagio Fabrizio Carillo
Sede: Via Ofanto, 33 - Roma
Twitter: @CrimeSapienza
Descrizione:

Il CRI.ME LAB, creato al fine di valorizzare le diverse competenze presenti nell’ambito dell’ insegnamento di “Criminologia e Sociologia della Devianza”, si pone l’obiettivo di osservare, comprendere ed analizzare lo scenario contemporaneo della sicurezza, l’evoluzione ed il mutamento dei fenomeni criminali complessi, attraverso un approccio sistemico e dinamico fondato sull’interconnessione tra:

  • Criminologia, caratterizzata dall’interdisciplinarietà e multidisciplinarità;
  • Sociologia della Devianza, con particolare riguardo alla dimensione cyber-sociale;
  • Scienze della Comunicazione, con particolare riguardo alla propaganda nell'estremismo e nel terrorismo, al linguaggio criminale, alla proiezione sul Web del terrorismo e della criminalità organizzata, all’emersione dei nuovi fenomeni cyber-criminali, alla mediatizzazione del crimine, alla comunicazione d’emergenza/di crisi, al giornalismo investigativo e giudiziario.
  • Scienze di Polizia, come settore su cui converge l’intero sistema di Law Enforcement degli Stati Membri impegnati nel contrasto dei fenomeni criminali in ambito europeo;
  • OSINT, Open Source Intelligence, applicata all’analisi criminologica ed in modo più diffuso come disciplina da adottare in ambito universitario.

Sul piano didattico, il CRI.ME LAB intende fornire agli studenti un ulteriore supporto didattico, uno spazio di ricerca, approfondimento, confronto e scambio culturale, che favorisca in particolare l’internazionalizzazione delle prospettive di analisi proposte, attraverso la costante sinergia tra practice e research, in quanto il CRI.ME LAB è stato accreditato come struttura di ricerca presso CEPOL.

crimelab@uniroma1.it    |    @CrimeSapienza

Description :

The CRI.ME LAB was created in order to increase the value of the different skills of the "Criminology and Sociology of Deviance" Course Staff. It aims to explore, understand and analyze: the contemporary geopolitical security scenario, the evolution and change of the complex criminal phenomena using a systemic and dynamic approach based on interconnection between:

  • Criminology characterized by interdisciplinarity and multidisciplinarity;
  • Sociology of Deviance, with a particular focus on the (cyber-)sociality issues;
  • Communication and Media Studies, as regards the extremist and terrorist propaganda, the criminal language/code, the relationship between media/cybermedia and Terrorism/Organized Crime, the rise of new cyber-criminal phenomena/events, the “mediatization” of crime, the Emergency/Crisis Communication, the investigative journalism investigative and Crime Reporting.
  • Police Sciences, focusing on EU Law Enforcement system mainly preventing/countering OC and Terrorism;
  • OSINT, Open Source Intelligence, applied to Criminological analysis and as an Academic discipline.

The CRI.ME LAB wants to provide students with an additional educational/scientific/research support, training, place of debate and cultural exchange, which encourages in particular the internationalization of the perspectives of analysis proposed and given by the permanent synergy between practice and research. 

crimelab@uniroma1.it    |    @CrimeSapienza